UN BROCARDO-VERITÀ A DIFESA

..Fra non molto si celebrerà il processo d’appello -contro una sentenza ssolutoria da parte del pm- a carico di Bacone (Ezio Paolo Giovanni Salvatore).sotto il cui nome (quale nome migliore!) si nasconde l’Autore del Logo.L’accusa è di corruzione per avere intascato danaro in cambio di favoritismi sessuali:con le giovani donne avrebbe in sostanza concordato il tutto.Lo stesso B. era stato assolto in vari procedimenti dal 2001 ad oggi dalla corruzione sessuale.Avrebe anche in questo caso più più appetitoso concordato il tutto (forse anche le posizioni).Ne risultò completamente assolto per l’insussistenza del fatto. Ora in difesa per la corruzione economica gioca la carta del brocardo (è sempre un difesa giurisdica!)che dice “tira più un pelo di donna in salita che tre paia di buoi in discesa”.E mai possibile che non abbia accedurto al consiluim fradis per il pelo delle giovani e lo abbia fatto per danaro?

Approfondisci