L’ultima dall’America

preeisand9 che si tratta  degli USA , il regno dei pistoleri. Per fronteggiare le  stragi nelle scuole americane è nata   la proposta di armare i docenti. La proposta  si attaglierebbe bena, per qualcuno, alla diffusione tra noi dei pugni e calci e degli sfregi ad insegnanti italiani, E così essere raccolta da qualche politico nostrano di cui per decenza non si fa il nome.

Ma ci pensa a farlo il Ministro Marco  Minniti, quando ricorda al leghista che in  democrazia non c’è posto per i giustizieri.

Approfondisci

Flora a 95 anni è ancora lì

sugli scogli di Vietri sul mare

Non so perché questa ebrea-tedesca perseguitata perché di “razza” diversa mi è rimasta nel cuore: Ma non solo per l’ingiusta persecuzione, forse anche perchè,  doveva, da giovane madre, essere bellissima e perché amava quegli scogli  che rappresentavano per Lei la barriera che la proteggesse dai nazi-fascisti. E forse soprattutto perché amava il sole  della partenopea Vietri, posto unico al mondo dove il sole che dà calore pervadeva la su sensualità affiorante qua e là  nelle trecento pagine del libro (Antonio Forcellino, La ceramica sugli scogli , Edizioni La Cponchglia, 2017, pp..47, 69,e passim) che suggerisco alla lettura e che racconta la sua tragica storia. Ma illuminata dall’arte  della ceramica e dalla magìa di  un Sud  che  a Flora, inpregnata di sessualità da  una Berlino di allora, a partire dal 1924, (“la città più peccaminosa dopo Sodoma”: p..60) doveva apparire  come il suo”sogno (…) , quel mitico, libero Sud ove nessuna nudità era peccaminosa” (p.71).

Poi, più tardi, spogliata di tutto, della fabbrica di ceramica che aveva cerato col marito Max, la famigla i Melamerson dovette scappare anche da quegli scogli e dal mare “sempre verde come uno smeraldo “(p.71).; da quel sito la triste fuga per l’America.Su di una nave grande “Lussuosa, confortevole , veloce” della Cosulich Line  ma col pensiero a quel giorno quando “ una nave si stava staccando dalle banchine  di Amburgo, la  città che nessuno di loro avrebbe si chiude mai più visto”.(p.205).

Con queste parola toccanti l’addio a Flora anche nostro( nei giorni della Memoria) per non dimenticare una storia ”non cancelllabile” come le tante della cecità nazista ed anche per ricordare di una donna il decalogo libertario, trasgrssivamente sessuale,  e salutista di cui alla pagine 293sg del libro che Forcellino ha voluto dedicarLe.

 Un omaggio , anche nostro- alla ”vita biogenetica” per definizione che evoca  semplicità e sesso (il libro ricorda-a pag.295-  i bagni di Flora nuda al sole di Vietri)-  dal resort ideale di Rancho La Puerta in Castrovillari.

Approfondisci

L’Italia di razza bianca

Paese, il nostro  (a parte “il bello e il buono” che resta ), anche della “saponificatrice” di Correggio e di altri orrendi  delitti di oggi

In un paese ,come questo non può destare, ancora una volta, altro che sdegno e pietà il caso dell’altro ieri di Macerata dove un nigeriano e le sue gesta (desumibili da due valigie con la diciottenne fatta a pezzii e da lui abbandonate nei pressi  di Pollenza) occupano le prime pagine dei giornali.

Sdegno e pieta, ma non l’inconsulto gesto di un invasato leghista che con le sue pistolettate seminando panico  in pieno centro ferisce sei persone  di colore identificate tutte (ovviamente . nella sua visione delle cose) in “quel ” nigeriano. E  che, sventolando la bandiera  dell’Italia va tronfio dell’appartenenza alla “razza bianca”.

C’è ancora chi, pensandola come il nostro leghista, ha il diritto di partecipare alla vita politica di questo”paese” attraverso  un partito

Approfondisci