Vale più un “frammento ” di

Vale più un “frammento” di

Epicuro su,,, che cosa.? Ad esempio su la “frugalità” che un trattato . Fa eccezione il libretto di Paolo Legrenzi (Frugalità ,Il Mulino, 2014 ). E mi piace porlo in relazione al frammento della Lettera ad Idomeneo di Epicuro   (v-lo in  Epicuro, Opere, frammenti, testimonianze , a cura  di   Gabriele Giannantoni, Economica Laterza, p. 99) dove a chi ha poca familiarità con il pensiero e la vita de nostro filosofo, può apparire poco comprensibile il  senso  dell’esortazione :“ Facciam gran conto della frugalità, non perché sempre si debba stare a regime semplice e parco. Ma per essere senza preoccupazioni rispetto a queste cose”. Come dire  che far parte del nostro stile di vita, la frugalità diventa normale e sufficiente il poco-

Il raffronto è con quanti si legge in Legrenzi    alle pagine  ad es. 27 e 137: “In questo caso (v- supra il rif, a p,27 di Legrenzi il fine della frugalità appare in se stessa ed è la tranqullità d’animo  che produce

Il ns “gran” libretto del Legrenzi è tutto epicureo anche se il nome del ns  filosofo non è mai menzionato  ma lo è uno deli ispiratori ,, Il Thoreau Henry David, l’”ascetico puritano” come Egli si  definiva da vero filosofo naturalista qual’era-.

Approfondisci